Assistenti vocali. Una ricerca Google svela che ad utilizzarli di più sono i genitori. Una volta che iniziano a utilizzare questi dispositivi, non smettono più.

 

Ma chi sono in particolare e perchè lo fanno? Perchè questa  categoria di utenti considera l’assistenza vocale
così importante e rivoluzionaria? Grazie alla Google/Peerless Insights, una ricerca condotta dal gigante di Mountain View, adesso abbiamo delle statistiche interessantissime e utili per le aziende. I dati riguardano il mercato USA ma è interessante per capire se esistono parallelismi anche con altri paesi. La chiave, infatti, risiede nel target di riferimento. Eccolo.

 

Il Target

 

Ecco chi sono: non genitori qualunque ma genitori indaffarati. In pratica persone con figli sempre occupate in molteplici attività che utilizzano gli altoparlanti ad attivazione vocale per creare promemoria, gestire gli impegni, controllare risultati o cercare informazioni su luoghi specifici. Questi genitori usano l’assistenza vocale per entrare in contatto con le aziende, trovare informazioni su queste ultime, chiamare l’assistenza clienti e scoprire nuovi brand. Sono quindi utenti esperti e, soprattutto, acquirenti. Ecco le attività che svolgono (in verde), a differenza di chi non ha figli (in blu).

 


 

 

 

 

La chiave? Il multitasking

 

Sono sempre impegnati. I genitori usano altoparlanti ad attivazione vocale molto più spesso rispetto a chi non ha figli: facilita la loro routine quotidiana e permette di svolgere più cose contemporaneamente. Sembra che il 76% dei genitori utilizzi questi dispositivi mentre è impegnato in altre attività, rispetto al 62% di chi non ha figli.

 

“Se parlo al telefono non riesco a cucinare o a fare altro con i miei figli”, ci ha detto una mamma, afferma Sarah Kleinberg, a capo delle Ads Research & Insight di Google. Grazie all’altoparlante ad attivazione vocale “posso fare molte più cose: posso chiedergli qualsiasi cosa.” Ma c’è di più.

 

La sorpresa

 

C’è un altro target in crescita. Ce lo rivela proprio un genitore. Una mamma ha sottolineato che sono facili da usare anche per i bambini più piccoli. “A volte è più veloce pensare che digitare sulla tastiera. È molto importante che possano chiedere. Non sono bravi a digitare le domande e si arrabbiano. Si divertono di più a chiedere. Per loro è più facile.” Gli altoparlanti ad attivazione vocale possono anche essere utilizzati per la scuola. “I miei figli dovevano fare i compiti e facevano domande su eventi storici e su discorsi dei presidenti”, ha affermato un genitore.

Gli assistenti vocali presi in considerazione da Google per la ricerca Peerless Insights possono essere annoverati tra gli strumenti di Customer Care che in questo caso semplificano la vita degli utenti. Pertanto, tutte le aziende in grado di dotarsi di soluzioni simili possono entrare meglio in contatto con il proprio target di riferimento e fidelizzare i clienti.

 

Si tratta di soluzioni di Customer Care multicanale integrate con App specifiche appositamente progettate che permettono di potenziare ogni business e ottenere un vantaggio competitivo sulla concorrenza.

 

Contattaci per una consulenza, per implementare o potenziare il tuo Customer Care. Scopri le nostre soluzioni per il tuo business.

Ricevi notifiche!    Fantastico! No