In questo articolo vogliamo raccontarvi la storia di quello che è il primo sito di ricette in Italia, Giallo Zafferano. Nato dalla passione per la cucina della sua ideatrice e fondatrice, Sonia Peronaci, è la storia di un grande successo, nato non per diventarlo. Ad oggi di food blog e di siti di ricette ce ne sono davvero tanti, ma bisogna sempre dare il giusto peso e valore a chi prima di tutti ce l’ha fatta, a chi ha “inventato” un nuovo modo di parlare di cucina, di amarla e di seguirla.

Indice

Giallo Zafferano: dalla passione al grande successo

Giallo Zafferano è uno dei portali di cucina più importanti e più conosciuti in Italia.

Questo sito web è stato fondato il 6 giugno 2006 da Sonia Peronaci.

Era il lontano 2006 quando Sonia e il suo compagno Francesco, stanchi della loro monotonia quotidiana, decisero di unire le loro passioni, web e cucina per dar vita a un progetto che da allora è diventato tutt’altro che un hobby.

Un portale di cucina che ha scalato le vette del successo, fino a conquistare la cima e guardare dall’alto tutti i suoi competitor.

Nel 2010 Giallo Zafferano è diventato anche un’app da subito scaricata da milioni di utenti, fino a vincere nel 2012 la statuetta come “Miglior sito italiano 2012” al Macchianera Blog Awards, dopo aver vinto per 3 anni di seguito il premio come miglior sito Food.

Nel corso degli anni testate giornalistiche nazionali ed internazionali, per citarne una il Wall Street Journal, hanno dedicato articoli allo strano caso di Giallo Zafferano e Sonia è diventata un vero e proprio guru del web marketing.

Quella di Sonia Peronaci, la blogger di Giallo Zafferano, è una storia di successo, fatta di passione per la buona tavola e intuizioni vincenti.

Perché oggi è sin troppo normale imbattersi su internet o sui social in video contenenti le indicazioni su come preparare passo dopo passo una pietanza deliziosa. Ma nel 2006, quando Sonia ha lanciato il blog Giallo Zafferano, le ricette erano solo materia contenuta in libri o in vecchi appunti tramandati di generazioni in generazioni.

Il percorso umano e professionale di Sonia Peronaci può essere un esempio per molti, soprattutto in tempi di crisi. Così come la capacità di reinventarsi, di aprirsi a sfide nuove e stimolanti, sempre con il sorriso stampato in volto.

L’idea che ha portato al successo Sonia Peronaci deriva proprio dalla sua passione, passione che si è fatta viva fin da quando Sonia era una bambina.

Nella cucina del padre, come lei stessa ha più volte dichiarato, si è cimentata con le primissime ricette quando aveva appena 6 anni. Ha iniziato a lavorare in un pub, poi per un po’ ha cambiato genere. Ha fatto la commercialista, ha trovato impiego nei villaggi turistici, quindi la svolta a 39 anni, un’idea condivisa col marito Francesco Lopes: Giallo Zafferano.

Un’idea semplice, ma vincente, capace di convogliare sul sito internet e sul canale Youtube Giallo Zafferano Tv addirittura quattro milioni di utenti al mese e di attrarre l’interesse e gli investimenti di un colosso multimediale come Banzai.

Dal 2009 il sito è diventato sempre più internazionale, con ricette anche in inglese e spagnolo e Sonia Peronaci ha iniziato a collaborare con riviste e portali on line, oltre che partecipare a trasmissione televisive di grande seguito.

Scrive anche tre libri pubblicati dalla casa editrice Mondadori e conduce un programma di cucina su FoxLife.

La chiave del successo è stata sicuramente Sonia che, con la sua passione e semplicità, è riuscita a coinvolgere le persone comuni e a spingerle a cimentarsi in cucina, proponendo sempre ricette semplici, facilmente replicabili ed illustrate passo dopo passo con foto e video.

Dietro il successo di Giallo Zafferano c’è anche Banzai, una media agency che cura anche molti altri progetti, tutti di grande successo, la quale ha creato sinergie e potenzialità di crescita maggiori.

Sonia Peronaci ha sorpreso tutti quando, a ottobre 2015, ha annunciato la decisione di lasciare il suo «Giallo Zafferano».

Da allora tutti i suoi video sono sul nuovo sito www.soniaperonaci.it, mentre per le reti Mediaset ha condotto Le ricette di Sonia su Rete 4 e Una sorpresa da chef su Canale 5. Anche Deborah, figlia di Sonia Peronaci, ha iniziato a seguire la mamma tra i fornelli e davanti alle telecamere.

Sonia Peronaci: da Giallo Zafferano al Personal Branding

Nel 2015 Sonia Peronaci inizia a dare vita ad un nuovo progetto, tornando a lavorare in un primo momento da casa, dove ospita la sua troupe, fino a quando non trova una nuova sede.

Decide a questo punto di differenziarsi da Giallo Zafferano, dando vita ad un sito (Soniaperonaci.it) e ad un progetto a un livello più alto e prestigioso, anche nelle collaborazioni con le aziende, continuando però a farsi portavoce del gusto popolare, della gente, in cucina.

Sonia’s Factory rappresenta oggi un’ulteriore evoluzione nel percorso lavorativo e personale di Sonia: è uno spazio polivalente adatto non solo per cucinare e registrare le ricette, ma anche per incontrare le persone che la seguono, portando avanti quella filosofia che caratterizza il lavoro di Sonia Peronaci fin dai tempi di Giallo Zafferano quando organizzava raduni tra appassionati.

Essere un punto di riferimento per le persone significa per Sonia fare attenzione alle aziende con cui collabora e di cui promuove i prodotti. Fondamentale per lei è che l’azienda abbracci la sua stessa filosofia di lavoro e di rispetto per il prodotto; da questa esigenza parte l’idea di alcuni importanti progetti con aziende italiane alla scoperta delle materie prime utilizzate e dei loro metodi di lavorazione.

Ripartire da zero è stato certamente diverso e per certi versi più difficile che in passato. Se nei primi anni Sonia Peronaci ha dovuto faticare per farsi credere come media funzionante, ora il settore è sicuramente più competitivo che in passato, ma importanti sono i rapporti che Sonia ha saputo costruire negli anni con le aziende. Allo stesso tempo sono cambiati i mezzi di comunicazione: occorre stare dietro ai nuovi social, come per esempio Instagram, ora il principale veicolo per la comunicazione dei contenuti di Sonia Peronaci. Ad essersi evolute non sono solo le tecnologie, ma anche le persone.

Ora gli utenti appassionati di cucina si informano e fanno domande sempre più mirate: pensiamo anche solo alle problematiche della celiachia e delle intolleranze che sempre più interessano le persone. La mole di risposte a cui rispondere è oggi certamente più consistente che in passato e spesso sono sempre più specifiche. Per lavorare in un mondo come quello del digitale in continua evoluzione occorre essere pronti al cambiamento e sapersi mettere in discussione, senza dimenticare, ricorda Sonia, di essere coerenti con la propria filosofia e i propri obiettivi.

Food blog e siti di ricette: altri casi di successo in Italia

Quali sono gli altri food blog di successo in Italia, oltre ai famosissimi Gialo Zafferano e in cucina con Sonia Peronaci?

Ecco la nostra selezione.

RICETTE DELLA NONNA
La mission di questo food blog è diffondere le ricette della buona cucina italiana di una volta. Online dal 2007, il blog Ricette della nonna è, infatti, il posto ideale dove trovare i piatti della nostra tradizione.

LE RICETTE DI MISYA
Le ricette di Misya. Flavia Imperatore, in cucina e sul web Misya, è diventata un punto di riferimento per chi è alla ricerca di nuove ricette. Il suo diario culinario, online dal 2007, è pieno di ricette super collaudate e per tutti i gusti.

GNAMBOX
Gnambox. In una blogosfera popolata da food blogger donne, Gnambox rappresenta una gustosa eccezione. I creativi e designer Stefano e Riccardo hanno messo tutta la loro passione nel loro spazio online a metà tra un blog e un magazine.

LA CUOCHINA SOPRAFFINA
La cuochina è Veruska, italiana che vive e Dublino e che nel suo food blog racconta i suoi esperimenti in cucina e le sue esperienze in giro per il mondo.

FATTO IN CASA DA BENEDETTA
Benedetta Rossi, nata e cresciuta in campagna (dove vive ancora), è la regina del blog Fatto in casa da Benedetta. Le sue sono ricette della tradizione, ma non solo. Si è fatta conoscere grazie alle videoricette, una trovata geniale e funzionale, molto simile a quelle di Giallo Zafferano.

GIKITCHEN
La cucina di Giulia Guardo e del suo alter ego su carta Maghetta Streghetta ha conquistato il web (in particolare Twitter e Instagram). Tra fumetti e etti di fumo, il food blog GiKitchen è uno spazio sorprendente da leggere e gustare.

PENSIERI E FORNELLI
Nel blog Pensieri e Fornelli trovate una serie di ricette illustrate con foto. Antipasti, dolci, primi piatti, secondi, finger food e ricette per bambini. Come riporta il sito, gli autori, un’appassionata di cucina e un abile programmatore.

A GIPSY IN THE KITCHEN
È un “loveblog che racconta storie d’amore, di cibo e di moda”. Così lo definisce Alice Agnelli, frizzante Food blogger dall’animo gipsy, con la quale scoprire nuove ricette e specialità dei diversi paesi del mondo.

LUCIANO PIGNATARO
Più che un food blogger, il giornalista, scrittore e critico enogastronomico Luciano Pignataro è una icona del mondo della gastronomia. Il suo wine blog offre ai numerosi lettori una guida completa sulla ristorazione, con tanto di ricette e di consigli: un punto di riferimento per tutti gli appassionati di cucina.

DOLCI SENZA BURRO
Chiudiamo in dolcezza, con Federica Constantini e le sue ricette di dolci senza burro. Se credete che sport e dolci siano due mondi in conflitto, questo food blog vi farà cambiare idea e vi stupirà con tante ricette golose che strizzano l’occhio anche alla bilancia.

Ricevi notifiche!    Fantastico! No