Quali sono le azioni e gli strumenti che possono essere considerate colonne portanti nel campo delle Strategie Digitali di Marketing? Ce lo svela una ricerca condotta su 40 aziende italiane di dimensioni medio-grandi cui hanno partecipato i decision maker e le figure di alto profilo al loro interno come responsabili marketing/comunicazione e CRM manager che gestiscono i budget dedicati a Strategie digitali di Marketing B2B/B2C. I settori coinvolti dall’indagine sono piuttosto diversi tra loro: dal finance all’automotive, dal fashion al retail per finire al food & beverage.

 

La ricerca ha evidenziato un aspetto estremamente interessante, così come anche quella sui trend di Digital Marketing 2019.

E-mail Marketing, Social Media Marketing, SEO e SEM sono i principali strumenti on-line utilizzati dalle aziende nelle proprie strategie digitali. A seguire, Display Adv e forme di clusterizzazione degli utenti, tra cui Marketing Automation. E’evidente che ogni strumento e ogni azione sono collegati ad una fase precisa del funnel relativo agli utenti. Per ogni livello del funnel sono richieste specifiche azioni piuttosto che altre in virtù del legame labile, medio o forte che unisce l’utente all’azienda. Dall’indagine emerge anche una forte attenzione al contatto (prospect o cliente fidelizzato) in tutte le fasi della relazione con il cliente, a ciascuna delle quali corrispondono uno o più strumenti digitali. Il grafico in basso mostra con maggiore chiarezza questa o aspetto.

 

 

Tutti i numeri più importanti in fase di acquisizione e vendita

 

In fase di acquisizione i due principali obbiettivi delle aziende sono , rispettivamente: comunicare con la propria customer base (50%) e acquisire nuovi clienti (47%). E ancora: continuando con la fase iniziale dell’acquisizione del cliente, il 71% delle aziende che hanno partecipato alla survey afferma che performano meglio il website tracking (71%) e i social media (64%) che, accanto al loyalty program, sono mezzo preferito dal 90% delle aziende per la fidelizzazione dei clienti e si presentano come buoni strumenti nella profilazione degli utenti (70%).

 

Nella fase successiva della vendita, invece, il 66% delle aziende mette in pole position l’E-mail Marketing, scelto dall’84% anche come canale privilegiato per la comunicazione ai clienti e la riattivazione dei clienti dormienti (63% degli intervistati).

La maggior parte degli intervistati (80%) dichiara di utilizzare i sistemi di reporting più diffusi come Google Analytics o Facebook Insights, dati che vengono processati internamente all’azienda 4 volte su 10. Per il futuro, il 32% delle aziende non sa ancora precisamente quali tecnologie adotterà, mentre il 18% darà spazio a strumenti di analisi avanzata, come la data management platform, e il 15% a tool di business intelligence e dashboard.

 

In definitiva emergono quindi due aspetti essenziali. In primis l’esigenza di porre al centro il cliente, conoscerlo bene per capire dove si posiziona all’interno del funnel in modo da scegliere le azioni e le strategie migliori. In secondo luogo, l’analisi e l’uso strategico dei dati sono elementi fondamentali per tutte le aziende che cercano quindi partner in grado di accompagnarle in questo percorso.

 

Se sei un’azienda, un freelance o un imprenditore e vuoi migliorare l’approccio strategico con il supporto dei dati oppure capire come utilizzare bene gli strumenti di Marketing Digitale in base al funnel dei tuoi clienti, scrivici e scopri tutte le nostre soluzioni per il tuo business.

Ricevi notifiche!    Fantastico! No